99 Posse: dopo undici anni esce il nuovo album 'Cattivi guagliuni'

99 Posse: dopo undici anni esce il nuovo album 'Cattivi guagliuni'

Quando si sciolsero sei anni fa, Luca Persico detto O' Zulu dei 99 Posse aveva citato gli Smashing Pumpkins: "Come ha detto la band di Billy Corgan, ci siamo divertiti, abbiamo fatto la musica che volevamo ed abbiamo avuto un pubblico che ci ha seguiti, per quello che suonavamo e per quello che dicevamo. Ora, per rispetto nostro e di chi ha creduto in noi, è tempo di chiudere quella storia". Tre anni dopo, nel 2009, avvenne la reuniuon, con quattro date dal vivo tra cui una a Napoli.
Oggi, notizia ben più importante, i 99 Posse tornano con un nuovo album dal titolo “Cattivi guagliuni”, un disco in uscita a dieci anni di distanza dal precedente

"NA_99_10°", doppia raccolta che seguiva a "La vida que vendrà", ultimo album di inediti ufficiale della band uscito nel 2000.
"Rieccoci qua. Dopo dieci anni ancora una volta insieme in studio, impegnati nella registrazione di 'Cattivi guagliuni', il nuovo disco della 99 Posse", spiega la band nel comunicato stampa, "Una sensazione strana ma piacevole di pressione, a coronamento del lungo percorso che ha caratterizzato il nostro ritorno. Lunghe riunioni nell’inverno del 2008. Le discussioni infinite sull’opportunità di fare prima un disco oppure partire direttamente in tour. Poi la notizia dei ventuno arresti per gli studenti dell’Onda e la decisione istintiva, a pelle, di suonare per sostenere le loro spese legali il 18 luglio del 2009 a Piazza del Gesù a Napoli. Riparte così la 99 Posse, dopo oltre sette anni di assenza e senza nemmeno provare, rimettendo in strada quella macchina della solidarietà che per anni è andata in giro per il mondo a supportare cause e a sostenere lotte. Ritrovarsi su un palco con tanta naturalezza, davanti a oltre diecimila persone, ci fa decidere di partire con i concerti, di mettere fuori il naso per vedere che aria tira. Per riabbracciare il nostro pubblico di sempre, ma anche i tanti giovanissimi che non ci hanno mai visti dal vivo e che per noi rappresentano una vera e propria incognita. Settantasette date, di cui tre all’estero a Londra, Madrid e Barcellona, quasi tutte sold out, per ritrovarci poi in studio a tradurre in canzoni gli stimoli e le suggestioni accumulate in quasi due anni. Non è un’impresa semplice, l’Italia del 2011 è andata oltre le nostre più fosche previsioni di un tempo e raccontarla richiede uno sforzo non indifferente. Da un lato il berlusconismo che avevamo già avversato negli anni Novanta, trasformato in regime decadente ma non per questo meno oppressivo. Dall’altro i segnali di risveglio, il 14 dicembre del 2010 a Roma, la rabbia di una generazione precaria, le rivolte nel nord Africa, la sconfitta del Pdl a Napoli, Milano, Cagliari, lo straordinario risultato dei referendum. La nostra ambizione con 'Cattivi guagliuni' è quella di fotografare il momento che stiamo vivendo, raccontare le storie di un’Italia che perde terreno, lavoro e salario, ma che prova anche a resistere e a rilanciare la battaglia per i diritti e i beni comuni, senza dimenticare le guerre e le lotte contro la miseria e i tagli imposti dal neoliberismo in tutto il mondo. Il nostro approccio a questo disco è molto simile a quello che aveva caratterizzato 'Curre curre guagliò', il nostro lavoro d’esordio. Oggi come allora sono numerosi gli ospiti coinvolti, perché volevamo condividere il ritorno con vecchi e nuovi amici, con quegli artisti che condividono il nostro punto di vista sull’esistente. In linea con l’evoluzione dei nostri ultimi dischi prima dello scioglimento, in 'Cattivi guagliuni' ci sono sonorità elettroniche, ma stavolta abbiamo scelto di suonare la maggior parte delle canzoni, quasi a sottolineare l’esigenza di un rapporto ancora più fisico con la nostra musica".
Il disco uscirà tra settembre e ottobre. Negli studi dove i 99 Posse stanno registrando il disco transitano artisti come NCCP, Caparezza, Daniele Sepe, Itaiata De Sa, Marcello Giannini, Speaker Cenzou, Valerio Iovine, Peppe Siracusa, Claudio Marino, Salvatore Vassallo, Clementino, Gennaro De Rosa e Gianni Mantice, tutti probabili ospiti dell'album.
I 99 Posse nascono a Napoli, nel circolo dei frequentatori del centro sociale Officina 99. Nel 1992 la loro "Curre curre guagliò'", inserita nella colonna sonora del film "Sud" di Gabriele Salvatores, fa circolare il nome dei 99 Posse da un ripetitore all'altro della scena antagonista italiana. Il disco d'esordio, che prende il nome dal singolo, è autoprodotto e precede l'album dal vivo "Incredibile opposizione Tour". L'album della consacrazione arriva però nel 1998 e si intitola "Corto circuito", trainato dall'omonimo brano di successo.
I 99 Posse sono O' Zulu (Luca Persico), voce, Meg (Maria Di Donna), voce, Kaya Pezz8 (Marco Messina), campionatore e dub master, JRM (Massimo Jovine), basso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.