Primo concerto di Pete Doherty dopo la prigione. Di pomeriggio

Primo concerto di Pete Doherty dopo la prigione. Di pomeriggio

Pete Doherty ha festeggiato con un concerto durato circa un'ora la sua scarcerazione anticipata. Il frontman dei Babyshambles, rimesso in libertà lo scorso 5 luglio, ha suonato alla Blues Kitchen nella zona londinese di Camden; tuttavia le regole stabilite dal magistrato, e che includono la permanenza presso il suo domicilio dalle 7 alle 19, hanno fatto scivolare lo show al pomeriggio invece che di sera. L'ex co-leader dei Libertines ha iniziato con "Bound together" e, nei circa sessanta minuti, ieri ha proposto tra le altre anche "Can't stand me
now", "Time for heroes" e "Don't look back into the Sun". Il musicista britannico è ora libero dopo aver scontato sei settimane di detenzione, ma i guai potrebbero non essere terminati. Pete infatti ha rubato una chitarra a Regensburg, Germania, mentre girava alcune sequenze del film "Confessions of a young contemporary". Doherty ha riferito d'essere stato ubriaco e di non ricordarsi nulla, ma il padrone del negozio invece si ricorda tutto bene e si è rivolto alla polizia nonostante la chitarra sia stata ritrovata nella piazza
principale di Ratisbona (Regensburg).





Contenuto non disponibile







 Doherty attualmente sarebbe domiciliato presso una villa georgiana nella periferia di Marlborough, nel Wiltshire; la casa è di proprietà di Lord Cardigan. Recentemente Jake Fior, l'ex manager dei Libertines, il gruppo di cui Pete Doherty era co-leader con Carl Barat, ha affermato d'essere in possesso di un buon numero di versioni inedite di brani solisti di Pete. In uno di essi ai cori figura Robin Whitehead, la film-maker morta a Londra nel gennaio 2010 mentre stava lavorando ad un documentario sui Libertines. Doherty è entrato in carcere in seguito ad una indagine sviluppatasi proprio in seguito alla morte della Whitehead.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.