Concerti, Big 4: il commento di Rockol

Concerti, Big 4: il commento di Rockol

Partiamo dal dato dell'affluenza che, come sempre in questi casi, dà sempre il quadro di come è andato un festival: il Big 4 ha raggiunto il sold out, portando a Rho 35.000 persone. Insomma, è stato indubbiamente un successo di pubblico. Merito di una formula già super collaudata, che gira il mondo dal giugno 2010, e che raccoglie i quattro maggiori pesi massimi del genere: Metallica, Slayer, Megadeth e Anthrax. Per gli appassionati di trash metal è difficile chiedere di più. Per fare una metafora calcistica, sarebbe come avere Pelè, Crujff e Maradona nella stessa squadra. E l'entusiasmo degli spettatori lo ha dimostrato.
Indubbiamente la stragrande maggioranza della gente in realtà era qui per i Metallica, i veri trascinatori della serata. James Hetfield e soci hanno sicuramente regalato la performance più d'impatto, forti di un repertorio invidiabile e di un paio di "effetti speciali" a sorpresa. Ma è tutta la macchina in realtà ad essere ben oliata: gli orari sono stati rispettati alla perfezione, con cambi di palco precisi e un settaggio del suono impeccabile. Dopo Lars Ulrich e soci sono stati i Megadeth a regalare lo spettacolo più positivo: i quattro calfiorniani sono un po' ostici al primo impatto, ma hanno una potenza sonora e un chitarrista-frontman davvero fuori dal comune come Dave Mustaine. Un po' più sotto tono invece gli Slayer, soprattutto nella prima parte del loro set. Non male gli Anthrax, anche se vista l'ora (16.30) e il caldo ancora torrido il pubblico non ha reagito al massimo.
L'Arena Concerti di Rho, come già segnalato nelle nostre dirette precedenti, ha pregi e difetti: grande spazio, buona acustica ma stare tante ore sotto questo sole in una sterrata di cemento è una vera prova di resistenza per il pubblico, che non a caso ha consumato litri e litri d'acqua. Senza contare le insolazioni a pioggia. Ma tutto sommato ci può stare, è un rischio calcolato.
Concludendo, possiamo dire una cosa molto semplice: il Big 4 è stato un successo, una bella esperienza per gli appassionati di metal. In Italia una cosa del genere mancava e solo il fatto di essere riusciti a portarla dalle nostre parti è già un motivo per essere molto soddisfatti.
(ga-av)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.