Pop star imbarazzanti: il meglio del peggio nella lista dell'NME

Pop star imbarazzanti: il meglio del peggio nella lista dell'NME
Credits: Mitch Ikeda
Si avvicina la fine dell’anno, e come sempre il settimanale britannico New Musical Express inizia a pubblicare liste, rendiconti e consuntivi. Sul numero giunto in Italia il 15 dicembre, ecco una lista di frasi, francamente incredibili ed imbarazzanti, pronunciate da alcuni più o meno insospettabili artisti. Ne abbiamo selezionate alcune, scusandoci in anticipo per qualche volgarità. Nicky Wire dei Manic Street Preachers dimostra quanto ami il festival di Glastonbury: “Che costruiscano degli svincoli stradali su questo merdaio” (1994). Sen Dog dei Cypress Hill ed i gay: “Non riesco a capire come possano esistere i finocchi” (2000). Crispian Mills, ex Kula Shaker: “Amo la svastica!” (1997). Noel Gallagher ama i Blur: “Il bassista ed il cantante, spero che quei due si becchino l’Aids e muoiano, perché li odio fottutamente” (1996). Richard Greentree della Beta Band rispetta i Manics: “Ho sentito dire che Nicky Wire ha il ca**o come quello di un bambino, però molto più piccolo” (2000). Lemmy dei Motorhead e l’olocausto: “Non credo che abbiano ucciso tutta quella gente. Cioè, sei milioni sono un sacco. Non so, ci sono delle foto, ma tutti possono fare delle foto, si può falsificare di tutto” (2000).
Dall'archivio di Rockol - "Hi, I'm Liam" - il saluto di Noel
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.