Adriano Celentano: il Clan affida la distribuzione a Universal

Adriano Celentano: il Clan affida la distribuzione a Universal

Il Clan, storica etichetta fondata da Adriano Celentano, ha siglato un accordo di distribuzione con Universal Music Italia: il contratto interesserà tanto i nuovi progetti quanto le opere di repertorio dell'ex "ragazzo della via Gluck". “E’ un vero onore per noi lavorare con una leggenda della musica italiana, un’icona che si rinnova nel tempo", ha dichiarato al proposito Alessandro Massara, Presidente di Universal Music Italia: "Celentano ha scritto e continuerà a scrivere pagine memorabili della cultura musicale del nostro Paese:  il suo messaggio è sempre più attuale con una rilevanza socio-culturale che va ben al di là dei confini della musica leggera”. Il Clan venne fondato nel 1961 dallo stesso Celentano, che - dopo tre anni passati nel roster della Jolly - sentì l'esigenza di avere maggiore autonomia creativa e più controllo sulle proprie opere: oltre ai dischi del "molleggiato", l'etichetta spedì sul mercato 33 e 45 giri di - tra gli altri - Don Backy (che abbandonerà la label polemicamente, nel 1968, per controversie sulla ripartizione dei diritti d'autore), Guidone, Claudia Mori (oggi moglie di Celentano e amministratrice delegata dell'etichetta), Milena Cantù (la prima "Ragazza del Clan"), Gino Santercole, I Ribelli, Teo Teocoli e Katty Line.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.