In 16.000 a Toronto per il ritorno dei Soundgarden dopo 14 anni

In 16.000 a Toronto per il ritorno dei Soundgarden dopo 14 anni

Il ritorno della band che in molti cuori aveva lasciato una ferita era stato comunicato nei primi giorni del gennaio 2010. Il sito ufficiale di Chris Cornell aveva annunciato l'avvenimento così: "L'interruzione durata 12 anni è finita, si torna a scuola. Iscrivetevi. I Cavalieri della Tavola Soundonda tornano in pista". Solo successivamente si era appreso che la reunion dei Soundgarden era stata, perlomeno in un certo senso, forzata.

Kim Thayil aveva infatti spiegato che l'annuncio di Cornell era in realtà molto più da intendersi come il rilancio del sito del gruppo e della ripresa del merchandising che come reunion vera e propria. Anzi, fino a quel giorno di rientro in pista se ne era parlato ben poco. Ma poi, bombardati da telefonate e da richieste di show, i membri alla fine si erano resi conto che sarebbe stato difficile fare "macchina indietro" arrivati a quel punto. E adesso, nonostante già lo scorso anno qualche data sporadica sia stata tenuta, in un modo o nell'altro si ricomincia davvero. Il primo concerto del "reunion tour" dei rocker di Seattle si è tenuto, come informa la Reuters, lo scorso sabato a sera a Toronto dove, per festeggiare il periodo d'oro dell'era grunge, sono accorsi 16.000 spettatori. Due ore di show, ventun canzoni e il Molson Amphitheatre è parso soddisfatto. Si fa tuttavia notare che, oltre a qualche occasionale sorriso, l'interscambio sul palco è sembrato molto limitato. Nessuna anticipazione dal nuovo disco di studio che dovrebbe arrivare nelle rivendite ad inizio 2012. Tra i brani proposti, "Black hole Sun", "Fell on black days" e "Rusty cage". Fine del tour nordamericano il 30 luglio, poi si vedrà.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.