Tom Petty alla candidata repubblicana: 'Smetti di usare la mia canzone'

Tom Petty alla candidata repubblicana: 'Smetti di usare la mia canzone'

Lui è Tom Petty, con Bob Dylan, Bruce Springsteen, John Mellencamp e pochi altri tra i pilastri del songwriting americano contemporaneo. Lei è Michelle Bachmann, da diversi osservatori definita una sorta di "Sarah Palin (ancora più) di destra", autoproclamatasi candidata del Tea Party (movimento ultraconservatore e populista americano che sta mietendo qualche consenso anche nel mondo della musica) e tra le papabili sfidanti di Barack Obama alle prossime elezioni presidenziali.

Il frontman e leader degli Heartbreakers ha intimato all'esponente della Camera dei Rappresentanti statunitense di non usare più la sua canzone "American girl" durante i suoi comizi in vista delle primarie del suo partito, che potrebbero designarla a candidata alla Casa Bianca in occasione della prossima tornata elettorale. Al momento pare che le rimostranze del cantautore siano state affidate ad una lettera, inviata all'entourage della Bachmann: se, tuttavia, l'esponente repubblicano non dovesse accogliere la richiesta di Petty, l'artista - secondo fonti americane - sarebbe disposto a portare la controversia all'attenzione di un tribunale. .

Contenuto non disponibile


Il cantante e chitarrista (che in passato già concesse, senza protestare, l'utilizzo di "American girl" per fini politici, permettendo all'ex candidata democratica, Hillary Clinton, di diffondere il brano ai comizi in occasione delle ultime primarie democratiche) si battè con successo, durante le presidenziali del 2000, per impedire a George W. Bush di sfruttare a fini elettorali la sua hit "I won’t back down".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.