Conflitti di famiglia in casa Bongiovi

Conflitti di famiglia in casa Bongiovi
Una disputa dalle lontane origini vede in questi giorni messi l'uno contro l'altro il rocker del New Jersey Jon Bon Jovi (vero nome John Bongiovi) e il suo cugino di secondo grado Tony Bongiovi. Ciascuno dei due ha citato in giudizio l'altro per appianare la questione relativa ai diritti d'autore di una compilation intitolata "John Bongiovi: The Power Station Years", contenente materiale inedito del primissimo Bon Jovi. Tony è stato infatti il proprietario dei mitici Power Station Studios di New York dal 1977 fino alla bancarotta e alla successiva vendita degli stessi, avvenuta lo scorso anno. Da qui deriva il credito che Tony Bongiovi pensa di avere nei confronti del più fortunato cugino: il quale, secondo quanto sostiene Tony, ha trascorso innumerevoli giornate nelle sale prove dei suoi studios, naturalmente senza pagare nulla. Di quelle sessions Tony ha conservato i nastri, adesso pubblicati per l'appunto nella già citata compilation, uscita per la sua personale etichetta, la Power Station Records. Jon Bon Jovi dal canto suo ha già tentato, ma senza successo, di bloccarne la pubblicazione rivolgendosi ai giudici. "Sono sicuramente molto grato a mio cugino, ma non può essere lui il proprietario del mio primissimo materiale, che considero roba da ragazzini", ha detto il rocker del New Jersey, attualmente impegnato nella promozione del suo album solista "Destination Anywhere" e a breve protagonista come attore di ben due pellicole: "Little City", in uscita a settembre e "Homegrown", la cui premiere è annunciata per il prossimo 31 ottobre.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.