Concerti, Claudio Trotta presenta 10 Giorni Suonati: "Un festival di eccellenza"

Claudio Trotta lo definisce "L'ultimo dei nostri figli", oppure "Un festival di eccellenza". Queste sono le parole ricche d'affetto con cui il capo di Barley Arts parla del 10 Giorni Suonati, il festival rock iniziato ieri (26 giugno) e che si concluderà il prossimo 24 luglio al Castello Sforzesco di Vigevano, in provincia di Pavia. Dopo la partenza con i Primus, sul palco della manifestazione saliranno artisti come John Mayall (28 giugno) insieme al supergruppo Black Country Communion, Jeff Beck (29 giugno), Brian Setzer (2 luglio), Black Crowes, (7 luglio) e John Mellencamp (9 luglio).
Oggi la kermesse è stata presentata ufficialmente ai media al Rock'N'Roll di Milano. Ad aprire la conferenza stampa ci pensa un ospite speciale: Glenn Hughes dei Black Country Communion - nonché ex Deep Purple e Black Sabbath: "Ci piace l'idea di suonare in un castello, anche se sembra più una cosa alla Ritchie Blackmore", scherza il bassista e vocalist, "Siamo molto carichi e curiosi di scoprire la cornice di Vigevano. Ora abbiamo due album da portare dal vivo, quindi un sacco di canzoni. E poi dividere il palco con uno come John Mayall è sempre un onore".
Dopo di lui, prende la parola Claudio Trotta: "Sono stato recentemente all'estero al Southside Festival in Germania, un posto dove la gente va anzitutto per divertirsi e dimostra di avere la cultura per eventi del genere. Ecco, con il 10 Giorni Suonati voglio che succeda la stessa cosa: spero che diventi una festa, dove si va per ascoltare della bella musica ma anche per mangiare bene e passare del tempo con gli amici".
E cosa risponde a chi lo accusa di aver fatto un cartellone troppo "di nicchia"? "Questo è un festival di eccellenza: sia dal punto di vista musicale, perché ci sono gruppi straordinari che non si trovano così spesso nel nostro paese, ma anche da quello della cornice e del cibo. Il Castello di Vigevano è un luogo bellissimo, con una bella acustica e un buio naturale che facilita tantissimo il lavoro degli scenografi del palco", spiega Trotta, "Inoltre abbiamo deciso di puntare sul cibo, organizzando aperitivi e degustazioni a tema di grande qualità. La nicchia poi di per sé non è per forza un male, anzi".
L'incontro con la stampa è anche l'occasione per parlare di altri temi, anche non strettamente legati al 10 Giorni Suonati. Ad esempio di farci sapere che Vigevano il 12 luglio ospiterà anche l'altro festival targato Barley, quel Flippaut Alternative inizialmente in programma all'Arena Concerti di Rho. "L'andamento delle prevendite, al momento, è inferiore a quanto avevamo preventivato", ha confessato il promoter, "A Vigevano il sold-out sarà più facile, oltre che più bello, vista anche la cornice dei Castello Sforzesco, magari più fuori mano per chi viene da Milano ma decisamente più suggestiva di quello della Fiera di Rho".
A margine della conferenza stampa non sono mancati infine alcuni messaggi neanche troppo velati alla nuova amministrazione milanese di Giuliano Pisapia, della quale comunque Trotta è un dichiarato sostenitore. In particolar modo dopo la vicenda della multa comminata a Vasco Rossi durante il suo concerto a San Siro del 22 giugno, il promoter ci tiene a dire la sua. "O si modifica la soglia massima di emissione sonora - fissata al momento ad un livello di decibel troppo basso - oppure parlare di San Siro, per quanto mi riguarda, è come parlare di niente: a queste condizioni, io non ci tornerò mai. Mi aspetto un coraggio maggiore dalla nuova amministrazione, dal lato mio non posso che dare la mia massima disponibilità".
Per consultare il programma completo del 10 Giorni Suonati si può consultare direttamente il sito della manifestazione.

Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.