Concerti, parla Claudio Trotta (Barley Arts): 'Se nulla cambia, addio San Siro'

Concerti, parla Claudio Trotta (Barley Arts): 'Se nulla cambia, addio San Siro'

Ha usato toni perentori Claudio Trotta, numero uno di Barley Arts, a margine della conferenza stampa di presentazione del festival "Dieci giorni suonati", per lanciare un messaggio alla neoinsediata amministrazione (supportata in prima persona dallo stesso Trotta, durante la campagna elettorale): il promoter ha infatti preso spunto dalla sanzione recentemente comminata a Vasco Rossi durante uno dei suoi quattro concerti allo stadio Meazza di San Siro (e molto simile, per certi versi, a quella dei famosi "22 minuti" che l'ebbero per protagonista) per una riflessione sull'atteggiamento della giunta meneghina nei confronti degli spettacoli musicali dal vivo. "O si modifica la soglia massima di emissione sonora - fissata al momento ad un livello di decibel troppo basso - oppure parlare di San Siro, per quanto mi riguarda, è come parlare di niente: a queste condizioni, io non ci tornerò mai". "Se la giunta parte con questi provvedimenti parte decisamente male", ha proseguito Trotta: "Ho scritto a Maran (l'assessore alla mobilità, il più giovane - 31 anni - della squadra schierata da Pisapia a palazzo Marino, ndr), facendogli presente queste cose. La società civile non è rappresentata solo dai comitati di quartiere ma anche dagli imprenditori che creano ricchezza e da decine di migliaia di appassionati. Maran mi ha risposto in politichese: io da loro mi aspetto più coraggio e scelte più chiare".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.