Condanna a 10 anni, in prigione Buju Banton

Condanna a 10 anni, in prigione Buju Banton

Buju Banton, la superstar del reggae, è stato condannato a dieci anni di reclusione da un tribunale di Tampa, Florida. Nella stessa città, nello scorso febbraio, il cantante -arrestato nel dicembre 2009 e in passato criticato per aver composto testi contro la comunità gay- era stato giudicato colpevole per concorso in traffico internazionale di droga e possesso di cinque chili di cocaina. In quell'occasione, dopo oltre 11 ore di camera di consiglio, la corte aveva riconosciuto l'artista, al secolo Mark Myrie, colpevole di tre dei quattro capi d'imputazione ascrittigli. Oggi la condanna definitiva.





Contenuto non disponibile








L'artista, che il giorno prima del precedente giudizio aveva vinto il premio Grammy nella categoria "Best reggae album of 2010", ha
ascoltato il giudice distrettuale James Moody che ha detto che, nel quadro delle leggi federali, dieci anni costituiscono la condanna minima. Quasi come dire: gli è andata anche bene. Banton (37 anni, giamaicano) non ha commentato la sentenza e, mentre gli agenti lo conducevano fuori dall'aula, ha sorriso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.