Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 21/06/2011

Beyoncé a Glastonbury grazie a Chris Martin dei Coldplay

Beyoncé a Glastonbury grazie a Chris Martin dei Coldplay

Sarebbe stato Chris Martin a convincere Beyoncé a partecipare, dopo essere stata contattata dagli organizzatori, a Glastonbury, la mastodontica kermesse britannica che inizierà questo venerdì. La cantante, secondo la ricostruzione degli avvenimenti fatta da "Metro" di Londra, sarebbe stata piuttosto indecisa sulla sua partecipazione anche perché il marito era incappato in qualche incomprensione. Una volta festivalone eminentemente rock, col tempo il Glasto si è aperto anche ad altri generi; rimane, tuttavia, una certa tendenza ad essere considerato come una manifestazione improntata al rock e al pop.

Contenuto non disponibile


Nel 2008 Jay-Z, non perché nero ma in quanto rappresentante di una musica "altra", impattò contro qualche critica quando fu scelto come headliner dal patròn, Michael Eavis. Insorse anche Noel Gallagher, al suo ultimo anno negli Oasis, che definì la scelta di Jay-Z "inappropriata". Ora, a rassicurare Beyoncé, teoricamente esposta anch'ella alle critiche, sarebbe arrivato -appunto- il cantante dei Coldplay. "Metro" riporta che la confidenza è stata fatta da Emily Eavis, figlia di Michael, che ormai da dieci anni ha preso il posto di Jean, defunta moglie del patròn, come capitàno in seconda al timone del Glasto.
Il Glastonbury Festival of Contemporary Performing Arts a Pilton, Somerset, si terrà davanti a 135.000 spettatori dal 24 al 26 giugno. Headliner sono U2, Coldplay e Beyoncé.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi