Guè Pequeno, 'Il ragazzo d'oro':'Ecco le mie rime, tra ironia e sentimento'

Guè Pequeno, 'Il ragazzo d'oro':'Ecco le mie rime, tra ironia e sentimento'

E' uscito in questi giorni il progetto solista di Guè Pequeno, intitolato "Il ragazzo d'oro". Il disco del rapper milanese, membro dei Club Dogo, è composto da sedici tracce: tante sono giocate sull'ironia, come vuole lo stile di Guè, ma altre sono davvero ricche di introspezione, molto personali.

Rockol ha raggiunto l'artista per parlare con lui del suo nuovo lavoro, dei suoi testi e dei progetti futuri. "Ho deciso di intitolare il mio disco solista con una metafora calcistica. 'Il ragazzo d'oro', il golden boy che segna sempre. Un concetto molto italiano, vicino alla gente comune. Questo lavoro vuole essere un side project, un album parallelo alla mia carriera con i Dogo. Tutti noi stiamo uscendo con lavori nostri ma non per questo stiamo trascurando la band, il gruppo viene prima di tutto. Ho sentito semplicemente l'esigenza di pubblicare qualcosa di mio. Nei pezzi c'è tutto ciò che mi piace, a livello musicale. A tale proposito, ho scelto di lavorare con vari produttori, tra cu The Cool, Dj Shocca, Bassi Maestro e ovviamente Don Joe, proprio per creare una varietà stilistica rispetto ai brani con i Dogo. Se avessi lavorato solo con Joe avrei scimmiottato le canzoni del gruppo, e non era questo ciò che avevo in mente", afferma Guè. "Il ragazzo d'oro" è stato anticipato dal brano "Giù il soffitto", accompagnato da un video che ha suscitato la censura di Youtube:"Per dare un'assaggio dell'album ai ragazzi che mi seguono e ai media, abbiamo deciso di far uscire come primo brano 'Giù il soffitto'. Il testo è leggero e irreverente, come il video che abbiamo girato da accompagnamento. L'idea è venuta a me e al regista: creare una situazione divertente, rilassata. Per rendere il tutto più 'interessante' abbiamo chiamato una mia amica stripper, che si è divertita a giocare con noi, in topless. La clip ha suscitato parecchio clamore nonchè la censura di Youtube. Devo dire che questo mi ha fatto molto gioco, e il brano è stato apprezzato. Attualmente, il singolo in rotazione è 'Non lo spegnere', con la partecipazione di Entics. E' una canzone molto adatta al clima estivo e vacanziero. Faremo uscire molti estratti nei prossimi mesi. In questo disco ho cercato di creare non solo rime come esercizio di stile o provocazione, ma ho dato un'aspetto più personale ed introspettivo ai testi. Il mio modo di scrivere si è evoluto, si è modificato negli anni e 'Il ragazzo d'oro' ne è la dimostrazione. La vita e le esperienze ti cambiano ed è giusto che le tue canzoni riflettano questi cambiamenti", prosegue il rapper. Tante le collaborazioni presenti nel disco: da Jack La Furia a Marrachash, da Vacca a Vincenzo da Via Anfossi:"Non è un caso che gli altri due Dogo siano presenti nel mio lavoro, tra di noi c'è sempre un interscambio e le loro opinioni sono fondamentali. Ho chiamto come ospiti amici del mondo hip hop che conosco da anni ma anche emergenti. Sia io che gli altri della band ci teniamo molto a spingere i nuovi artisti, producendone anche i dischi. L'Italia ha ancora una tradizione musicale 'antica' e l'hip hop è un genere pseudo recende per la nostra cultura. Ben vengano i nuovi artisti, in confronto ai cantanti che sono ormai in età da pensione", dice Cosimo. .




"Quest'estate sarò in tour con i Club Dogo ma più avanti mi ritagòlierò degli spazi per presentare il disco con alcuni livest nei club della Penisola, A settembre uscirà il nuovo singolo, 'Ultimi giorni', al quale mi sento particolarmente legato. E' di certo uno dei testi che mi rispecchia di più. Volevo mostrare un po' il mio lato romantico e sentimentale. Non tutti i rapper 'mordono'. Anzi", conclude Guè.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.