Robbie: figura da scemo all'hotel di lusso

Robbie: figura da scemo all'hotel di lusso
Robbie Williams è riuscito pienamente a fare la figura dello scemo all’albergo di lusso Glitter Bay. Il cantante aveva deciso di riposarsi, dopo gli erculei sforzi sopportati all’MTV Awards di Stoccolma, al sole delle Barbados. Ma già dal primo minuto agli altri ospiti dell’hotel è stato sullo stomaco. Arrivato in limousine, per far vedere che il divo era arrivato, si è subito lamentato per la sua camera. Nonostante quella assegnatagli fosse tra le migliori, a Robbie non piaceva ed alla fine il direttore dell’albergo gli ha dovuto cedere la propria. Ma non gli andava bene neanche questa: mancava il pianoforte. Così il direttore ha dovuto spedire i camerieri a cercare un pianoforte per il signor Robbie. Poi l’hanno visto sbuffare sul balcone. Dopo 24 ore il divo se ne è andato, pare alla ricerca di una sistemazione più lussuosa.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.