Rage Against the Machine,
la musica per dimenticare le polemiche

Rage Against the Machine, la musica per dimenticare le polemiche
“All sounds made by guitar, drums and vocals”, ogni suono è prodotto da chitarra, basso, batteria e voce. Una postilla di questo genere è una costante sui dischi dei Rage Against the Machine. Non sfugge alla regola neanche “Renegades”, l’atteso e chiacchierato disco di cover in uscita in questi giorni. 14 brani, con un repertorio che recupera le radici nere di Erik B & Rakim (“Microphone Friend”) e Africa Bambaataa (“Renegades of funk”), quelle rock (Stooges, MC5) e politiche (Dylan e Springsteen).
Quella dei Rage è una vera è propria filosofia, che va dalla purezza dei suoni alla politicità delle intenzioni. Ma, nonostante lo spirito sia quello battagliero di sempre, “Renagades” si è fatto anticipare da un codazzo di polemiche interne impensabili per band come quella di Tom Morello e Zack De La Rocha. Che quest’ultimo abbia deciso di lasciare il gruppo per contrasti –probabilmente dovuti alla voglia di fare un disco solista, vedi news- ha rivelato che, in fin dei conti, i Rage erano un gruppo “umano”. Musicalmente unico, ma incline a litigare, come tanti altri.
Con l’uscita di “Renegades” la parola torna alla musica. Il chitarrista –e ormai leader indiscusso- Tom Morello lo ha definito “uno dei dischi più potenti della nostra carriera”. Non c’è da dargli torto. Spiccano nella raccolta le cover come “Street fightin’ man” degli Stones, “Kick out of the jams” degli MC5 e “In my eyes” dei Minor Threat, che spingono il suono dei Rage in una direzione più orientata verso il punk e ne riaffermano l’unicità nel panorama odierno. Con una sorpresa: la delicata (sembra impossibile usare ques’aggettivo per i RATM, ma è così) versione di “Beautiful world” dei Devo.
Cosa verrà dopo, lo suggerisce una delle due live bonus tracks ‘nascoste’ alla fine del cd: “How can you just kill a man” dei Cypress Hill, in cui De La Rocha duetta con lo stesso B-Real. Voci insistenti, ma non confermate, indicano quest'ultimo come prossima voce dei Rage. Si vedrà se sarà in grado di non far rimpiangere De La Rocha.

Ecco la tracklist completa del disco:
1 - "Microphone fiend" (Eric B. & Rakim)
2 - "Pistol grip pump" (Volume Ten)
3 - "Kick out the jams" (MC5)
4 - "Renegades of funk" (Afrika Bambaataa)
5 - "Beautiful world" (Devo)
6 - "I'm housin'" (EPMD)
7 - "In my eyes" (Minor Threat)
8 - "How I could just kill a man" (Cypress Hill)
9 - "The ghost of Tom Joad" (Bruce Springsteen)
10 - "Down on the street" (The Stooges)
11 - "Street fightin' man" (Rolling Stones)
12 - "Maggie's farm" (Bob Dylan)
13 - "Kick out the jams" (Live)
14 - "How I could just kill a man" (Live)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.