In Gran Bretagna: trionfi per LeAnn Rimes e Beatles. Oasis quinti, male Marilyn Manson.

E’ “Can’t fight the moonlight” di LeAnn Rimes il nuovo singolo al primo posto delle classifiche britanniche. La giovane “Britney Spears del country” va così a capitanare una Top 10 rivoluzionata a metà, con cinque new entries. In seconda posizione debutta “One more time” dei Daft Punk, mentre stabile in terza c’è “Who let the dogs out” dei Baha Men. Nuovo arrivo alle spalle del nutrito gruppo delle Bahamas: è “Please don’t turn me on” degli Artful Dodger, che stavolta come ospite hanno Lifford. “Feel the beat” targata Darude entra sul quinto gradino, seguita da “Gravel pit”, l’assaggio dal nuovo “The W” dei Wu-Tang Clan. “Number 1” dei Tweenies scende in settima. Ottava è la regina della scorsa settimana, “Same old brand new you” degli A1. Dalla seconda alla nona “My love” dei Westlife, dalla quarta alla decima “Shape of my heart” dei Backstreet Boys. “She bangs” di Ricky Martin esce dalla Top 10 dopo 4 settimane. “Holler/Let love lead the way” delle Spice Girls rovina al numero 22. In Gran Bretagna non piace “Come on over baby” di Christina Aguilera: negli USA è un successone, qui dopo tre settimane è tornata al numero 25. Trecentomila copie, e “1” dei Beatles, collezione di loro (appunto) numeri 1 si piazza più che agevolmente al vertice delle charts. “Coast to coast” dei Westlife nulla può contro lo strapotere dei Fab e si ritira sul secondo gradino. “The greatest hits” dei Texas è terzo e stabile, mentre sulla quarta tacca ritroviamo “Buzz” degli Steps. “Familiar to millions”, il live degli Oasis, deve accontentarsi solo del quinto posto. In sesta posizione c’è “Parachutes” dei Coldplay, in classifica da 19 settimane. “One night only-The greatest hits” di Elton John, disco registrato in tempo record, debutta in settima posizione. In leggero rialzo “Born to do it” di Craig David, ottavo, e così pure “Sing when you’re winning” di Robbie Williams, nono. Scende in decima “All that you can’t leave behind” degli U2, al primo posto due settimane fa. Spunta al dodicesimo posto “Conspiracy of one”, il nuovo degli Offspring. “Forever” delle Spice Girls cade al sedicesimo posto dopo due sole settimane. Modesto il debutto di “Lovers rock” di Sade, il ritorno della suadente artista dopo molti anni di mutismo discografico: numero 18. Male Marilyn Manson: nonostante la pubblicità derivatagli da svariate notizie e copertine su di lui, “Holy Wood” non va oltre il numero 23.
Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.