NEWS   |   Pop/Rock / 21/11/2000

Nuove mode musicali: l'NME lancia il New Acoustic Movement

Nuove mode musicali: l'NME lancia il New Acoustic Movement

C'era un periodo in cui i due maggiori settimanali musicali britannici, il New Musical Express ed il Melody Maker, facevano a gara nell'anticipare nuove tendenze o mode musicali. Ti inventi una nuova scena underground a Bristol? E io la settimana dopo rispondo con tre gruppi di Newcastle che hanno lanciato il post-metal-alternagrind. Così, più o meno, si beccavano i due. Il tutto terminò in una data precisa: quella del 25 novembre 1995, giorno d'uscita della cover story del Melody Maker sul Romo, mix non troppo preciso tra nuova tendenza musicale e nuova moda. Il Romo si sgonfiò in pochissime settimane, ed i due, scottati, decisero di lasciar perdere per un po'. Ora l'NME di questa settimana (quello giunto in Italia il 17 novembre) rilancia. Il giornalista James Oldham parla infatti di una nuova moda musicale, il New Acoustic Movement. In realtà, più che di una moda, si tratterebbe di una tendenza abbastanza ben precisa che si è delineata in Gran Bretagna negli ultimi mesi. Un po' per reazione ai gruppi rock-rap e nu-metal americani, simpatici e chiassosi e senza grosse idee, un po' per fare qualcosa di nuovo, la scena indipendente britannica ha iniziato a rispondere con canzoni più gentili, equilibrate, un po' folk e specialmente acustiche. Epicentro del fenomeno, secondo Oldham, la città di Manchester, l'ex "Madchester" del periodo "baggy". Dato un calcione all'ecstasy, a capitanare la piccola ma significativa ondata sono in primis Badly Drawn Boy (Damon Gough) e la sua etichetta Twisted Nerve. Dietro ai profeti, gli apostoli: Alfie, Dakota Oak Trio, I Am Kloot ed Elbow. Allontanatisi da Manchester, ecco scorrere nello stesso alveo Kathryn Williams, It's Jo And Danny, Hobotalk, Turin Breaks, Shawn Lee e January. Damon all'NME: "Non so se si possa chiamare così, so solo che un sacco di gente è stufa dei chitarroni. Credo che la gente di queste parti stesse solo cercando un cambiamento, ed il suono delle chitarre acustiche pare più eccitante". E Lee Gorton degli Alfie: "Penso che un sacco di gruppi stia reagendo nei confronti di quelle ca**te noise che vengono dall'America".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi