Sessanta canali radio on-line per il portale Vizzavi

L’operatore telefonico scandinavo Vodafone e la media company francese Vivendi hanno affidato alla statunitense NetRadio il compito di sviluppare un player per l’ascolto di musica in streaming e 60 canali radiofonici on-line destinati ad essere ospitati sul portale Web che gestiscono in joint venture, Vizzavi. In cambio, la società USA riceverà una tariffa oraria sullo streaming e parteciperà alla spartizione degli introiti derivanti dalle inserzioni pubblicitarie ospitate sull’interfaccia grafica del player.

Nei piani di Vodafone e Vivendi (che sta perfezionando l’acquisto della major discografica Universal, vedi news), il portale è destinato a diventare l’interfaccia di riferimento per i rispettivi servizi nel campo della telefonia mobile e della TV interattiva con un bacino potenziale di 80 milioni di abbonati.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.