Anche Liquid Audio nel mirino di Bertelsmann

Napster, EMI e ora Liquid Audio. L’implacabile strategia del “domino” perseguita dal numero uno di Bertelsmann Thomas Middelhoff non conosce tregua. Voci di un interessamento del gruppo tedesco all’acquisto di Liquid Audio, titolare di una delle più popolari e sperimentate tecnologie per la compressione dei brani musicali in file digitali, sono circolate nel corso di Webnoize 2000, conferenza organizzata lunedì 13 novembre a Los Angeles dall’omonima testata on-line. Né i vertici della società di Redwood City, California, né i funzionari di Bertelsmann hanno confermato per il momento la notizia. Il chief executive di Liquid Audio, Gerry Kearby, si è limitato a replicare che la società dispone di 135 milioni di dollari in denaro liquido e che non ha mai cercato un acquirente anche se, ha ammesso, in questo momento “tutti parlano con tutti”.
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.