Diventa documentario lo 'storico' show di Judy Garland (Liza Minnelli)

E' uno di quei concerti che ben pochi hanno visto ma dei quali si parla in termini "mitologici". Come gli Stone Roses a Spike Island, Rolling Stones ad Altamont e così via. Dopo che divi d'oggigiorno come Justin Bieber, Miley Cyrus e Jonas Brothers hanno già visto trasferiti i loro tour sul grande schermo, ecco che simile (ma non analogo) trattamento pare destinato ad un lontano show del quale si favoleggia da mezzo secolo. Si tratta del concerto che Judy Garland tenne alla Carnegie Hall, sulla 7th Avenue di New York, nel 1961. La performance della madre di Liza Minnelli





Contenuto non disponibile







nel corso degli anni si è rivestita di uno status leggendario; svoltasi nell'aprile '61 dopo una grave malattia che l'aveva colpita nel novembre '59, segnò il suo grande ritorno sulle scene ed è stata definita "the greatest night in show business history". Il doppio LP "Judy at Carnegie Hall" trascorse tredici settimane al numero uno delle chart statunitensi e finì per vincere quattro premi Grammy. Ora, secondo il "Los Angeles Times", grazie a Steven Lippman, Jeffrey Friedman e Rob Epstein  la serata
potrebbe rivivere. Anche se molto parzialmente, visto che la registrazione completa dello show non esiste. Il documentario, “Stay all night”, combinerà testimonianze, estratti e materiale di backstage recentemente scoperto con la speranza di far rivivere la magia di quella notte. La Garland, che era nata nel 1922 in Minnesota, morì a soli 47 anni a Londra.
 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.