John Lydon: 'Fuori di testa con i Sex Pistols'

Continua, lento ma inesorabile, il processo di distanziamento di John Lydon dai giorni della prima incarnazione dei Sex Pistols. Due mesi e mezzo fa il cantante, che qualche mese fa ha riesumato i suoi PiL, aveva detto:  "L'etichetta 'punk' non mi è mai piaciuta, ci venne assegnata dalla giornalista Caroline Coon che mi chiamava il  'king of punk'.

Ma, quando scoprii il significato della parola, cioé uno che 'lo prende' in una prigione americana, devo dire che il concetto non mi fece molto elettrizzare". Lydon aggiunse che anche il "tipico" modo di vestire punk -chiodo, abiti con strappi tenuti assieme da spille da balia, capelli dritti- non fece altro che categorizzare negativamente la scena, mentre i suoi dischi non sono diretti ad alcuna categoria. "Fu un po' una  buffonata, io faccio musica affinché abbatta le categorie", disse. "Ogni persona è diversa dall'altra, la .
meraviglia della natura è questa. Se avessi voluto indossare una uniforme, sarei entrato nell'esercito". Ora  Lydon, il Rotten dei Pistols, ha aggiunto d'essere stato come un "cane pazzo" fino a quando non trovò "umanità e amore". "Quando ti fanno uscire dalla gabbia, come successe a me e ai Pistols", ha detto Lydon, "ti metti a fare il cane pazzo e io l'ho fatto bene. Ma la vita è fatta di ben altre cose, come ad esempio umanità e amore. Ecco di cosa sono fatti i PiL: una celebrazione dell'amore. E' una cosa più umana. Come PiL abbiamo un seguito molto fedele, mentre quello dei Pistols è volatile. La gente che va a vedere
i Pistols si attende uno spettacolo, una scena di vomito o uno scenario da stampa scandalistica". In quanto al burro Country Life, per il quale girò uno spot per il quale il cantante si attirò commenti ironici, Lydon ha confermato che sta usando i soldi della pubblicità per il prossimo capitolo discografico dei PiL e ha aggiunto: "Con quella campagna mi sono divertito da
morire, e loro mi hanno contattato con un grandissimo rispetto". Le prossime date dei PiL:


Coventry, Kasbah, UK, 31 maggio
Middlesbrough Empire, UK, 1° giugno
Cardiff, Coal Exchange, Galles, UK, 2 giugno
Bruxelles, AB (Ancienne Belgique), Belgio, 4 giugno
Sheffield, Corporation, UK, 6
Preston, 53 Degrees, UK, 7
Dublino, Tripod, Irlanda, 10
Isle of Wight Festival, Newport, UK, 12
Rabarock, Järvakandi open-air field, Tallinn, Estonia, 18
Copenhagen, Vega Main Hall, Danimarca, 20
Oslo, Rockefeller, Norvegia, 21
Goteborg, Tradgarn, Swezia, 22
Kazan Festival, Millennium Square, Kazan City, Russia, 25
Fiera della Musica, Area Palaverde, Azzano Decimo, Italia, 8 luglio

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.