Due video piccanti con i protagonisti del Tatto the earth festival edizione 2000

La Inzane Records, etichetta del musicista e regista porno Matt Zane, ha pubblicato il 3° capitolo di "Loud times" e la 2a parte di "Backstage pass". Nel terzo episodio di "Loud times" si avrà la possibilità di fare un giro dietro le quinte di un festival importante svoltosi la scorsa estate: il "Tattoo the earth" (vedi News). Protagonisti principali (e senza freno alcuno): Slipknot, Jonathan Davis (Korn), Billy Milano (S.O.D.), Machine Head, Crowbar, System Of A Down e Society 1.
"Backstage pass" sarà invece riservato ai racconti più piccanti, quelli che riguardano i rapporti occasionali dei musicisti con le loro fan (le groupie), incontrate durante i concerti.

Anche qui ci saranno interviste con Papa Roach, Dope, Genitortures, Eve 6, Society 1, Backyard Babies e Zebrahead. La prima edizione di "Backstage pass" aveva venduto più di 13.000 copie.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.