La Rock and Roll Hall of Fame inaugura a Cleveland la più grande mostra dedicata alla psichedelia

"I Want To Take You Higher" è il titolo della prima mostra tematica inaugurata a Cleveland nella sede della Rock and Roll Hall of Fame e dedicata alla psichedelia.

L'idea è stata di Jann Wenner, direttore del Rolling Stone Magazine, che l'ha proposta al Consiglio d'Amministrazione dell'organizzazione, spaccandolo letteralmente a metà: l'ala "puritana", infatti, aborriva l'idea di enfatizzare riferimenti all'uso delle droghe, una caratteristica saliente dell'epoca. Alla fine Wenner l'ha spuntata, vedendo affidare l'organizzazione dell'evento a Jim Henke, che ne ha fatto una celebrazione del trentesimo anniversario della "Summer of Love". Memorabilia a go-go, nel museo: l'impatto più violento è con le auto sgargiantissime di John Lennon e Janis Joplin (una Rolls-Royce e una Porsche), ma non mancano articoli più "intimi": una chitarra distrutta da Pete Townshend, i calzoni multicolore di Jerry Garcia, il primo manoscritto di "Purple Haze" di Hendrix e molto altro. L'arredamento è perfettamente in stile e raggiunge il giusto compromesso tra la tendenza imperante a San Francisco e quella londinese, i due poli del movimento hippie sulle due sponde dell'Atlantico; e, alla faccia dei puritani, c'è anche una zona dedicata ai ferri del mestiere degli adepti alla marjuana e all'acido, arredata da un bel poster di Jack Nicholson in "Psych-Out" - ritratto dell'attore da giovane e sconvolto.

Music Biz Cafe Summer: piattaforme Web e diritti
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.