NEWS   |   Industria / 23/05/2011

Confermato: Sylvia Rhone ha lasciato la Motown

Confermato: Sylvia Rhone ha lasciato la Motown

Una notizia è confermata, l’altra resta nel campo delle ipotesi. Sylvia Rhone ha lasciato ufficialmente l’incarico di presidente di Universal Motown che ricopriva dall’ottobre del 2004; non è ancora certo invece se abbandonerà del tutto la major o al contrario accetterà di dirigere, come propostole da Lucian Grainge e Barry Weiss, una nuova società “multidiritti” incorporata in Universal e attiva a 360 gradi sul fronte dell’A&R, della produzione discografica, del management, della musica dal vivo, delle edizioni musicali e del merchandising.

Mentre tocca al general manager Pat Monaco il compito di gestire l’ordinaria amministrazione quotidiana della Motown (di cui proprio in questi giorni si celebra il cinquantesimo anniversario), Weiss fa sapere che è intenzione di Universal investire in nuovi artisti e nuovo staff per conservare alla leggendaria etichetta fondata da Berry Gordy il suo ruolo di “forte presenza sulla scena musicale contemporanea”. 

Nata a Filadelfia e cresciuta ad Harlem, Sylvia Rhone ha iniziato la carriera discografica nel 1974 lavorando per Buddah Records, ABC, Ariola e Atlantic: nel 1994 venne chiamata da Doug Morris a dirigere la Elektra, diventando la prima donna afroamericana a ricoprire un tale ruolo.