Gran Bretagna: sono due gli 'Orange' a contendersi la musica in rete

Per la seconda volta in una settimana, l’imprenditore britannico Cliff Cooper finisce sulle pagine dei giornali inglesi: dopo avere venduto all’asta a George Michael un pianoforte appartenuto a John Lennon per quasi un milione e mezzo di sterline (vedi news), Cooper ha infatti annunciato che tra qualche mese sarà pronto a lanciarsi nel business della musica digitale, impiantando una rete di centri di downloading che opereranno sotto l’insegna di Orange Music, la ditta produttrice di amplificatori e pianoforti digitali di cui è presidente. La società, che opera nel West End da oltre 30 anni e fornisce amplificatori per chitarre ad alcuni dei maggiori gruppi rock della scena attuale (dagli Oasis ai Travis a Jimmy Page & the Black Crowes), si è guadagnata la fiducia e i finanziamenti di alcune imprese di venture capital e ha già avviato i contatti con le etichette discografiche e i retailer tradizionali che intende coinvolgere nel suo progetto.
L’ingresso della ditta londinese nel settore dei download digitali, secondo alcuni osservatori, rischia però di confondere i consumatori e di scompaginare i piani della quasi omonima Orange, l’operatore di telefonia mobile britannico da tempo attivo sul fronte musicale sia come sponsor di eventi e spettacoli (dai festival di Reading e Glastonbury ai Q Awards in programma in questi giorni), sia nella ricerca di sinergie con l’industria discografica per la distribuzione di musica attraverso sistemi “wireless”.
Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.