E' ancora guerra tra Match Music e SCF

Match Music Satellite contro SCF, la società di “collecting” istituita a inizio anno dall’industria discografica per tutelarne gli interessi economici nei confronti degli utilizzatori dei repertori musicali. In una nota diffusa alle agenzie di stampa il 28 ottobre, l’emittente musicale via satellite di nazionalità italiana contrattacca a quelle che ritiene richieste economiche esose e ingiustificate riguardo alla trasmissione via etere dei videoclip, invocando l’istituzione di un’authority che vigili sulla materia per evitare che “associazioni portatrici di interessi commerciali di multinazionali estere possano impunemente minacciare iniziative della giovane imprenditoria italiana”. Ma rilancia anche il dialogo, chiedendo la riapertura di un “tavolo con SCF per una trattativa equilibrata, paritaria e seria, che preveda l’allargamento ad altre emittenti radio TV e la discussione di problematiche comuni”.
La polemica riguarda l’entità delle richieste avanzate dalla SCF (Società Consortile Fonografici) per la diffusione via etere dei videoclip musicali, “più che tripla”, secondo i portavoce di Match Music Satellite, rispetto alle cifre concordate con la SIAE (che tutela gli interessi economici di autori e editori, mentre la SCF rappresenta quelli delle case discografiche). Secondo l’emittente, la società di “collecting” avrebbe reagito alle sue controproposte imponendo a tutte le etichette associate di non avere più rapporti con Match Music, e richiedendo inoltre alla magistratura italiana un provvedimento d’urgenza inteso a oscurare la rete. “Accuse prive di fondamento”, secondo il direttore generale di SCF Ettore Del Borrello: “è vero, abbiamo richiesto un provvedimento di tutela contro ogni violazione di quello che è un nostro diritto riconosciuto. Quanto alle presunte imposizioni, le case discografiche sono mandatarie oltre che azioniste della SCF, e quest’ultima non ha nessuna facoltà di impartire loro delle regole di comportamento”. Per il punto di vista dell'emittente televisiva sulla questione, rimandiamo ulteriormente alla lettera postata sul sito www.matchmusic.it.
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.