NEWS   |   Industria / 17/05/2011

'Multato' Adriano Aragozzini: offese il presidente della FIMI Enzo Mazza

'Multato' Adriano Aragozzini: offese il presidente della FIMI Enzo Mazza

La Sezione Civile del Tribunale di Milano ha condannato l’impresario, produttore e manager Adriano Aragozzini a pagare 5 mila euro oltre alle spese legali per le frasi offensive da lui rivolte all’indirizzo del presidente della FIMI Enzo Mazza nel corso di una conferenza stampa tenuta durante l’edizione 2008 del Festival di Sanremo.

L’episodio, di cui Rockol riferì dettagliatamente all’epoca, risale al 27 febbraio del 2008: in  quell’occasione Aragozzini intervenne pubblicamente nella polemica insorta tra il direttore artistico e presentatore della manifestazione, Pippo Baudo, e lo stesso Mazza, che minacciava a nome dell’associazione dei discografici di disertare l’edizione successiva del festival se nel frattempo il regolamento non fosse stato scambiato.

Aragozzini ha organizzato le edizioni del 1989, ’90 e ’91 del Festival, assumendo il ruolo di produttore esecutivo per conto della Rai per le edizioni del ’92 e ’93. Mazza, che riveste tuttora il ruolo di presidente della FIMI, ha assunto nelle scorse settimane anche quello di presidente del Consorzio Fonografici SCF, incaricato della raccolta e della distribuzione dei cosiddetti “diritti connessi” versati dagli utilizzatori di musica registrata.