I Blue commentano la loro performance (perdente) all'Eurovision Song Contest

I Blue commentano la loro performance (perdente) all'Eurovision Song Contest

I Blue, delusi dal loro piazzamento all'Eurovision Song Contest in cui il rappresentante italiano, Raphael Gualazzi, è arrivato secondo, hanno commentato con una sfumatura "politica" la loro esclusione dalla Top 10.

Duncan James, Lee Ryan, Antony Costa e Simon Webbe, che rappresentavano la Gran Bretagna con la canzone "I can" ed erano di gran lunga l'entità musicale più conosciuta sul palco del festival, hanno detto: "Spesso non conta la canzone ma chi sono i tuoi vicini", intendendo che alcune nazioni hanno votato per i Paesi confinanti. E il Regno Unito, essendo isola, non ne ha. Dunk, Lee e Simon sono rimasti in piedi fino all'alba mentre Antony, terribilmente deluso per la magra undicesima posizione, è andato direttamente a dormire. Intanto gli irlandesi .Jedward, che hanno chiuso sull'ottavo gradino con il brano "Lipstick", non hanno escluso di ripresentarsi l'anno prossimo. Louis Walsh, il manager dei gemelli John e Edward Grimes, ha detto: "Potremmo fare come Lena della Germania, magari torneremo". La cinquantaseiesima edizione è stata vinta dal duo dell'Azerbaigian Ell e Nikki (Eldar Gasimov e Nigar Jamal) con 221 punti. Gualazzi con la sua ''Madness of love'' - versione per il mercato internazionale di 'Follia d'amore' con cui ha vinto la sezione giovani dell'ultimo Festival di Sanremo - ha ribaltato i pronostici della vigilia, conquistando complessivamente 189 punti e superando anche la favorita Svezia che invece si è piazzata al terzo posto con 185 punti. La serata di Düsseldorf è andata in onda lo scorso sabato sera su Rai2.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.