Un attivista sudafricano partecipa a un progetto drum & bass inglese

Pops Mohammed in Sudafrica è considerato come il "Ministro non ufficiale della musica". E' diventato famoso per essersi battuto, a livello politico, per preservare la cultura delle tribù indigene sudafricane e per garantire che le tradizioni musicali degli indigeni non venissero soppresse, da cui l’incisione di un disco in cui sono raccolte molte musiche tradizionali delle tribù sudafricane.
Pops Mohammed, durante un recente viaggio a Londra ha incontrato uno dei gruppi più politicizzati della scena dei rave londinesi, i London Sound Colletive. Insieme hanno dato vita a un progetto drum & bass (“Pops meets The London sound collective”) che adesso viene pubblicato dalla Electric Melt, con distribuzione Italiana della Evolution di Mestre.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.