Il nuovo album di Hevia: il ritorno della 'gaita'

Il nuovo album di Hevia: il ritorno della 'gaita'
José Angel Hevia, trentatreenne fenomeno commerciale del pop in cornamusa (ha venduto oltre due milioni di copie del precedente “No man’s land”), ha presentato alla stampa internazionale il suo nuovo album, “Al otro lado”. I media sono accorsi al teatro Campoamor di Oviedo, accolti da ragazze in costume, da un coro di minatori in tuta blu e da settanta cornamuse che hanno fatto da corredo all’esibizione di Hevia, completamente calato nell’atmosfera delle Asturie e accompagnato in scena dalla cantante e compagna Cristina del Valle. L’artista ha poi raccontato ai giornalisti di essere in procinto di brevettare la ‘gaita’ (il suo strumento, una versione locale della cornamusa) elettronica, ora disponibile solo in forma artigianale e su commissione a Oviedo.
(Fonti: “Il Corriere della Sera”, “Il Giorno”, “Il Messaggero”, “la Repubblica”, “La Stampa”)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.