Steve Earle ha chiuso a Milano la sua mini tournée italiana

Steve Earle ha chiuso a Milano la sua mini tournée italiana
Fa uno strano effetto vedere che un roots rocker americano da noi poco conosciuto raccoglie a Milano più o meno tanti spettatori quanti ne ha raccolti il più familiare Richard Ashcroft. Eppure ieri sera, nell’ultimo dei tre concerti italiani di Steve Earle, il pubblico del Rolling Stone cantava le sue canzoni. Atmosfera calda, quindi, durante le due ore e un quarto di show. Insieme ai Dukes (David Steele alla chitarra, Kelley Looney al basso e Will Rigby alla batteria), il cantautore americano ha presentato il nuovo album “Transcendental blues” ma ha attinto anche dal repertorio di album precedenti come “Train a comin’” (“Goodbye”), “Guitar town” (“Someday”, “Fearless heart”), “Copperhead Road” (“Copperhead Road”, “The devil’s right hand”), “El corazòn” (“Taneytown”, “Telephone Road”, “N.Y.C.), “I feel alright” (My old friend the blues”, “Hardcore troubadour”). Un repertorio che attinge dal country, dal blues, dal rock’n’roll, dal folk americano e irlandese (dal Texas, Steve si è ora trasferito nella tranquilla cittadina irlandese di Galway). In formazione essenziale, il quartetto ha proposto comunque un concerto di stampo rock, con un Earle in forma smagliante, dimagrito e sereno, pronto a rendere omaggio a colleghi come Nirvana (con “Lithium”) e Bruce Springsteen (con “Open all night”).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.