Cloud e 'music intelligence': accordo di collaborazione tra Rdio ed Echo Nest

Cloud e 'music intelligence': accordo di collaborazione tra Rdio ed Echo Nest

Grazie a un accordo appena siglato tra le due società, gli sviluppatori indipendenti di applicazioni musicali che si appoggiano ai programmi di “music intelligence” (API) sviluppati da Echo Nest avranno accesso diretto al catalogo di canzoni gestito dal servizio di streaming audio Rdio (8 milioni di brani licenziati dalle case discografiche). Ciò significa che le applicazioni stesse (per Internet e dispositivi mobili), create utilizzando il sistema “intelligente” di Echo Nest che permette di organizzare la musica in base all’anno di pubblicazione, al genere, ai bpm e ad altre caratteristiche salienti, potranno essere confezionate sfruttando uno “sportello unico” di licenze che velocizza e semplifica enormentemente il lavoro degli sviluppatori, evitandogli di dover richiedere permessi  ai singoli detentori dei copyright. Un primo esempio di app disponibile per gli abbonati di Rdio è Music Maze, un servizio Internet che funziona come un albero genealogico musicale: digitato nella barra di ricerca il nome di un artista, il programma ricerca, compila e trasmette in streaming una sequenza di canzoni assimilabili per stile e genere.  

Con l’emergere della cloud music come modalità di consumo della musica registrata, la collaborazione tra servizi di streaming on-demand, sviluppatori di applicazioni e case discografiche si sta facendo sempre più stretta. Lo scorso mese di febbraio Echo Nest aveva già siglato un accordo di partnership con la Island Def Jam, che apriva di fatto ai creatori di app l’intero roster e catalogo dell’etichetta del gruppo Universal Music; nel consiglio di amministrazione di Rdio (servizio di scoperta e condivisione musicale creato da Niklas Zennstrom e Janus Friis, inventori di KaZaA e di Skype), siede dallo stesso mese Rob Cavallo, presidente dell’etichetta Warner Brothers Records (gruppo Warner Music).

  

    

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.