Gli Styx denunciati dal loro cantante

Dennis DeYoung, cofondatore del gruppo, ha avviato una causa allo scopo di impedire agli altri membri di utilizzare il nome degli Styx – cosa che hanno peraltro già fatto di recente con un tour e un album insieme ai REO Speedwagon. DeYoung, che creò il gruppo negli anni ’60 con Tom Nardini e i fratelli Panozzo, non ha partecipato alla tournée anche perché debilitato da una malattia. Ma afferma che i tre ex colleghi che hanno resuscitato la band, ovvero Tommy Shaw, James Young e Charles Panozzo, non avevano nessun diritto di farlo senza di lui. “Questa è la decisione più difficile della mia carriera. Ma avevo chiesto di parlare con loro dal luglio 1998, e non ho ottenuto alcuna risposta. Hanno preso il nome del gruppo e mi hanno escluso da qualsiasi decisione”. DeYoung sostiene che, dopo aver partecipato alla reunion del 1997, nel 1999 aveva chiesto agli ex soci di aspettare che si fosse ristabilito prima di tenere nuovi concerti. Invece, al suo posto è stato chiamato il cantante Lawrence Gowan.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.