Kate Nash fonda la sua etichetta

Kate Nash fonda la sua etichetta

Una volta lusso per pochi danarosi artisti, oggigiorno non è più così oneroso mettere in piedi la propria etichetta e Kate Nash ha approfittato di un'occasione imprevista per fondare la propria. La cantautrice britannica balzata alla notorietà grazie a MySpace, ed il cui album d'esordio “Made of bricks” dell’agosto 2007 aveva conquistato il primo posto delle classifiche del Regno Unito, ha rivelato che il nome scelto per la sua label è Have 10p Records. "Improvvisamente mi sono arrivati dei soldi che non mi aspettavo", ha detto Kate (nata a Dublino nel 1987 da madre irlandese e padre britannico), "e così ho pensato che sarebbe stato giusto restituire qualcosa alle arti". L'etichetta ha già messo sotto contratto la prima nuova artista, Brigitte Aphrodite, che Kate ha definito "una musicista stupefacente". Recentemente la Nash ha annunciato che la "rock school" per sole ragazze, sulla quale stava da tempo meditando, sarà inaugurata per la fine del 2011 in Gran Bretagna e prevederà corsi di scrittura, lezioni di musica, di solfeggio e di composizione. Il progetto è nato per coinvolgere maggiormente le giovani donne nell'industria musicale che, secondo la Nash, è ancora popolata da una folta maggioranza di uomini. Kate vorrebbe invitare altre colleghe nell'impresa: i nomi della rosa delle "insegnanti famose" comprenderebbero Elly Jackson, voce dei La Roux, e Florence Welch, leader del progetto Florence and The Machine.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.