Nokia taglia 7000 posti di lavoro e cede Symbian ad Accenture

Con un annuncio ufficiale diramato ieri sera da Espoo, in Finlandia, Nokia ha dichiarato che procederà a tagliare 7.000 posti di lavoro nel mondo, in ottemperanza a un piano di riduzione dei costi che vedrà diminuire la sua forza lavoro del 12% circa e conseguire un risparmio complessivo di quasi 1,5 miliardi di dollari entro il 2012. La cattiva notizia è in parte temperata dal fatto che dei 7.000 licenziamenti complessivi, circa 3.000 saranno riassorbiti da Accenture, multinazionale della consulenza aziendale e tecnologica, che rileverà l'intero business legato a Symbian, il sistema operativo mobile adottato per molti anni da Nokia. Come è noto pochi mesi fa Nokia e Microsoft avevano annunciato una partnership che prevede che la multinazionale finlandese adotti Windows Phone 7 per i nuovi smartphone (con la probabile prima ondata di prodotti disponibile nel 2012). Ad essere maggiormente colpite dai licenziamenti saranno Finlandia, Danimarca e Regno Unito, ai cui dipendenti sarà però garantita la permanenza a libro paga fino al termine del 2011. Queste le dichiarazioni del CEO e presidente di Nokia, Stephen Elop: "In Nokia abbiamo chiaro il nostro percorso futuro, il cui focus è la leadership intorno a smart phone e a tutti i 'device'  innovativi che cambieranno le regole del gioco. Tuttavia con questo nuovo obiettivo dovremo anche affrontare una riduzione della nostra forza lavoro. Questa è una difficile realtà e stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri impiegati e partner per identificare programmi di re-impiego a lungo termine per le persone di talento in Nokia".

    Con un annuncio ufficiale diramato ieri sera da Espoo, in Finlandia, Nokia ha dichiarato che procederà a tagliare 7.000 posti di lavoro nel mondo, in ottemperanza a un piano di riduzione dei costi che vedrà diminuire la sua forza lavoro del 12% circa e conseguire un risparmio complessivo di quasi 1,5 miliardi di dollari entro il 2012. La cattiva notizia è in parte temperata dal fatto che dei 7.000 licenziamenti complessivi, circa 3.000 saranno riassorbiti da Accenture, multinazionale della consulenza aziendale e tecnologica, che rileverà l'intero business legato a Symbian, il sistema operativo mobile adottato per molti anni da Nokia. Come è noto pochi mesi fa Nokia e Microsoft avevano annunciato una partnership che prevede che la multinazionale finlandese adotti Windows Phone 7 per i nuovi smartphone (con la probabile prima ondata di prodotti disponibile nel 2012). Ad essere maggiormente colpite dai licenziamenti saranno Finlandia, Danimarca e Regno Unito, ai cui dipendenti sarà però garantita la permanenza a libro paga fino al termine del 2011. Queste le dichiarazioni del CEO e presidente di Nokia, Stephen Elop: "In Nokia abbiamo chiaro il nostro percorso futuro, il cui focus è la leadership intorno a smart phone e a tutti i 'device'  innovativi che cambieranno le regole del gioco. Tuttavia con questo nuovo obiettivo dovremo anche affrontare una riduzione della nostra forza lavoro. Questa è una difficile realtà e stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri impiegati e partner per identificare programmi di re-impiego a lungo termine per le persone di talento in Nokia".

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.