Debuttano gli Wonkies con 'Colazione all'inglese'. Guarda il video di lancio

E' uscito il 12 aprile scorso l'album battezzato "Colazione all'inglese" che segnerà il debutto degli Wonkies, formazione indie rock composta da Marco Schellino, Filippo e Marco Ugliengo, Luca Fabbricatore e Vittorio Vallivero.

Il quintetto originario di Biella -ma di adozione torinese- è entrato in studio dopo due anni di intensa attività live : "Quando, 3 anni fa,  è iniziata la collaborazione con la casa discografica -la Bliss Corporation- avevamo solo pezzi in inglese", ha raccontato Filippo Ugliengo, bassista e compositore della band, che ha poi continuato: "Per otto mesi ci siamo messi al lavoro per imparare a comporre in italiano. Abbiamo creato 40 pezzi tra i quali poi ne abbiamo scelti 11 da inserire in questo album". Marco Schellino (il cantante), Filippo Uglienghi e il chitarrista Luca Fabbricatore compongono i brani e le loro diverse inclinazioni si fanno sentire soprattutto attraverso le canzoni: i temi trattati nei testi parlano sia d'amore e sentimenti sia di cambiamenti, di crescita e di nuove realtà da affrontare. L'amore per la musica inglese ha indirizzato il gruppo anche nella scelta del titolo del proprio disco d'esordio: "Colazione perché è un inizio, un primo passo, un assaggio dal gusto fortemente anglosassone. Una partenza sostanziosa, con uova, bacon, spremuta e quant'altro", hanno spiegato i ragazzi a Rockol. Nonostante il loro nome d'arte denoti una predisposizione alla noncuranza e all'incostanza (il termine "wonky" infatti significa traballante, barcollante) i cinque musicisti si sono dimostrati tutt'altro che sconclusionati, tanto da ammettere di aver cambiato atteggiamento, cercando comunque di mantenere vive le loro peculiarità: "Prima eravamo degli spocchiosi. A volte arrivavamo sul palco con gli strumenti scordati e facevamo baccano, ma riuscivamo in qualche modo ad attirare l'attenzione. Adesso abbiamo firmato un contratto e, anche in seguito alle registrazioni del disco, abbiamo capito che il perfezionamento della qualità sonora è fondamentale. Ma questo non deve essere a scapito delle nostre particolarità", ha dichiarato il cantante aggiungendo "Un'altra esperienza per noi fondamentale è stata quella del Music Village -al quale hanno partecipato nel 2006- perché davvero ci hanno fatto capire come va il mondo della musica. O come non va". Il brano che ha lanciato "Colazione all'inglese" è "Sempre tutto troppo in fretta" .



Alla già lunga lista di live, gli Wonkies hanno aggiunto due date fondamentali: la band che si autodefinisce "dandy-rock" è stata infatti confermata nella line up del concerto del 25 aprile, in Piazza Castello, a Torino, e si esibirà sul palco dell'Hiroshima mon amour, il prossimo 1 maggio, sempre nel capoluogo piemontese. Ecco la tracklist di "Colazione all'inglese"
'Spingiti ai limiti'
'Le cose vanno a caso'
'Emozioni'
'Sempre tutto troppo in fretta'
'E da un po''
'Dimmi come mai'
'Fragile'
'La clessidra'
'Correre'
'Ciao come stai'
'Finché esce sangue'   
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.