Un super-chip nei lettori digitali del 2001

Un super-chip nei lettori digitali del 2001
Texas Instruments fornirà ad oltre sessanta costruttori di riproduttori di musica digitale un chip di nuova generazione compatibile con tutti i più popolari formati di compressione audio (MP3, Windows Media, AAC, ATRAC 3), nonché con i più utilizzati sistemi di storaggio dati e di gestione dei diritti in ambiente digitale. Secondo le specifiche fornite dalla casa americana, il chip stesso è in grado di assicurare fino a 70 ore di riproduzione per un apparecchio alimentato a due batterie. Sony, Rca, Sanyo e Toshiba sono tra i clienti che incorporeranno il componente nei modelli di lettori digitali commercializzati a partire dal 2001.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.