'22 minuti', Claudio Trotta assolto anche in appello

'22 minuti', Claudio Trotta assolto anche in appello

Ancora una vittoria per Claudio Trotta, che - dopo la sentenza di primo grado - è stato prosciolto anche in appello dalle accuse mossegli dal pubblico ministero milanese e dai comitati di quartiere che avevano chiesto una condanna ai danni del promoter per l'ormai celebre vicenda dei "22 minuti" al concerto di Bruce Springsteen allo stadio Meazza di San Siro, a Milano, del 25 giugno 2008: il giudice, che depositerà entro il prossimo 20 maggio le motivazioni della sentenza, ha ribadito la non costituzione di reato per l'operato dell'impresario storico collaboratore del Boss, che - subito dopo la sentenza - si è lapidariamente definito "22 volte moderatamente soddisfatto". "Questa assoluzione è solo l'inizio", commentò il numero uno di Barley Arts, a caldo, la chiusura del primo grado del dibattimento: "Questo processo è finito bene, ma un atteggiamento del genere nei confronti di certe realtà sta causando uno spegnimento della vita culturale in città, impedendo soprattutto agli artisti più giovani di trovare spazi dove esprimersi. Credo nella buona fede dell'assessore Terzi (da sempre dalla parte di Trotta, nel processo per i "22 minuti", ndr), ma purtroppo non bastano i proclama. Nel corso di questa vicenda ho avuto modo di capire come sia sfilacciato il fronte che dovrebbe lottare per vedere ripristinata la legalità riguardo agli spettacoli dal vivo: a parte una rarissima eccezione, non ho sentito nemmeno un artista italiano prendere posizione nel corso di questo processo. Anche questo è un aspetto molto triste".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.