Live music, Warner raddoppia: dopo F&P acquisita anche Vivo (Indipendente)

Sempre più "corporate", concentrato e strutturato lo scenario della musica dal vivo in Italia: dopo avere acquisito nel 2008 il pacchetto di maggioranza dell' F&P Group di Ferdinando Salzano, leader di mercato nel settore della promozione e organizzazione di concerti di artisti italiani, il gruppo Warner Music - in ottemperanza alla strategia di evoluzione da casa discografica in "music company" a ciclo completo - rileva anche la Vivo Concerti di Corrado e Sandro Rizzotto, già nota come Indipendente e protagonista di primo piano nella produzione a livello locale di festival e di tour di artisti prevalentemente internazionali (Radiohead, Amy Winehouse, Sigur Ros, Killers, Coldplay, Arcade Fire, Franz Ferdinand, Blink 182, Paolo Nutini, Muse: gli ultimi due sotto contratto discografico Warner) . La società dei fratelli Rizzotto, informa un comunicato diramato poco fa, continuerà a operare in autonomia e come unità a sé stante sotto la guida dei suoi fondatori, anche se i suoi uffici si trasferiranno da Pordenone a Milano. "Fin dai primi incontri con Massimo Giuliano e con lo staff della Warner Music International", dichiara l' md Corrado Rizzotto, "abbiamo condiviso un'identica visione per il futuro del nostro business. In uno scenario internazionale e nazionale completamente rivoluzionato pensiamo infatti che per essere competitivi c'è bisogno di una ulteriore crescita e abbiamo trovato in Warner il partner ideale con il quale ottenere le sinergie necessarie per sviluppare la nostra attività pur mantenendo il nostro spirito indipendente". "E' da tempo che ammiro la creatività e determinazione di Corrado e Sandro e sono lieto di accoglierli insieme al loro team", gli fa eco il Chairman/CEO di Warner Music Italy Massimo Giuliano, sottolineando che "la loro presenza amplierà ulteriormente le competenze e risorse che Warner Music potrà offrire agli artisti", mentre il ceo di Warner Music Europe e International Marketing John Reid aggiunge che "con questo accordo compiamo un altro passo significativo nella trasformazione del nostro ruolo nel mondo della musica in Europa che consiste nell'espandere la nostra abilità nel lavorare con artisti locali e internazionali affiancandoli in tutte le attività e livelli della loro carriera".

Oltre a Warner, anche altre multinazionali della musica si sono mosse recentemente sul mercato live italiano: nella primavera del 2008 Sony BMG (oggi Sony Music) aveva rilevato il 100 % della International Music & Arts di Francesco Cattini, mentre nel corso del 2010 Live Nation ha assorbito la Live in Italy di Andrea Pieroni.

Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.