Sorpresa (ma non troppo): internet rilancia il mercato classico e jazz

Era nelle previsioni di molti, e ora arriva una conferma inconfutabile: internet e le vendite on line ridanno fiato e vigore ai cosiddetti repertori di nicchia, jazz e classica in testa. Un recente studio della Andersen Consulting dimostra che i risultati sono superiori ad ogni più rosea aspettativa: mentre languono negli scaffali dei negozi, i dischi di sinfonica, operistica e di musica jazz rappresentano (dati 1999) il 31 %, e cioè quasi un terzo, degli acquisti di musica effettuati in rete attraverso i servizi di mail order elettronico. Un esito tanto più significativo se si pensa che nello stesso periodo gli stessi generi hanno assorbito non più del 5 % delle vendite realizzate nei negozi di dischi tradizionali, anche se alcuni osservatori si interrogano sui criteri di selezione dei titoli inclusi nella statistica (da soli, dischi di artisti “crossover”come Andrea Bocelli e Charlotte Church sono in grado di spostare in maniera significativa l’ago della bilancia). Tra i motivi più citati per spiegare questo boom delle vendite emergono l’illimitato assortimento virtuale offerto dai cataloghi online (a fronte degli stock necessariamente limitati dei punti vendita tradizionali), la consolidata propensione all’innovazione e il profilo socioeconomico dei consumatori di jazz e classica, normalmente persone adulte, di buona cultura e disponibilità economiche, più propense a usare il computer che a recarsi in negozi percepiti come “ambienti giovanilistici” e poco confortevoli.
Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.