Patti Smith a Venezia: recensioni dei quotidiani

Patti Smith a Venezia: recensioni dei quotidiani

Molti quotidiani hanno seguito il recital di Patti Smith in piazza San Marco a Venezia (6 giugno).

Su "La Repubblica", Gino Castaldo scrive: «Ci si aspettava una lettura di poesie, ne è venuta fuori una performance di poetico rock. Lei è ancora battagliera, un soldato della passione, una Giovanna d'Arco del sublime, ma addolcita oggi dopo tanti anni, perfino simpatica. Sputa tra una strofa e l'altra come uno scaricatore di porto, sorride e saluta con un sorriso da bimbetta impudente, mostra le foto del suo gatto, scende a salutare una per una le persone della prima fila mentre il chitarrista Oliver Ray (di vent'anni più giovane e suo compagno attuale) accorda le corde della sua chitarra strapazzata dal caldo umido che allunga e restringe a piacimento i delicati fili che producono armonie. (.) Va a ripescare "Kimberly" e "Birdland" (assolutamente magnifica), "Dancin' barefoot", qualche volta imbraccia anche lei la chitarra, dedica una poesia a Papa Luciani che, dice, "è ancora il mio Papa". Il confine tra musica e poesia scivola via, alla fine non conta più nulla, ma è sempre più concerto, tanto che presenta anche due nuove canzoni, appena incise, che usciranno a settembre in un nuovo disco». .


Anche il "Corriere della Sera" dedica un articolo alla cantante: «La Smith - due figli di 17 e 12 anni, vedova del rocker dei Mc5, Fred Smith - si è rivolta al pubblico alternando brani poetici e musicali e presentando anche due inediti, tra cui "Boy cried wolf" dedicato ai giovani e contenuto nell'album che uscirà tra poche settimane. "Penso che i giovani siano molto incompresi e che dobbiamo smetterla di voltare loro le spalle - ha detto - dando loro il modo di crescere e diventare esseri umani maturi". Momento di grande impatto veneziano, il racconto della visita al cimitero di San Michele, fino alla tomba di Ezra Pound, di cui ha recitato un lungo brano sulla bellezza di Venezia accompagnandosi alla fine con il clarinetto. Il pubblico presente è letteralmente esploso per le canzoni super-classiche: "Because the night" e "People have the power". Patti Smith tornerà in Italia in luglio per una serie di concerti con la sua band: il 17 Fano, il 18 a Pistoia, il 20 a Ferrara, il 21 a Ostia, il 24 a Como».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.