E’ morto Mel Torme, cantante jazz dalla voce di velluto

E’ morto a Los Angeles Mel Torme, cantante "confidenziale" americano. Soprannominato "Velvet fog", la "nebbia di velluto" per la sua voce, era nato 73 anni fa a Chicago: il decesso è dovuto alle complicazioni di un ictus. Oltre che interprete, fu anche autore di più di 300 canzoni; tra queste, il classico di Nat King Cole "The Christmas song" (1946). Figlio di un immigrato russo, fin dall’età di 4 anni cantava nei ristoranti. Gli anni ’40 furono quelli del maggiore successo, ma la sua canzone più popolare fu "Comin’home, baby", del ’62. Dopo un calo di popolarità negli anni ’60, e una maggiore attività come attore, godette di rinnovata fama negli anni ’80: nel 1982 e nel 1983 ottenne due Grammy Awards come miglior cantante jazz. Tra le sue collaborazioni, vanno menzionate quelle con George Shearing, Buddy Rich, Carmen McRae, Gerry Mulligan e Judy Garland, sulla quale scrisse anche un libro. Sposato 4 volte, ha avuto cinque figli; erano tutti con lui al momento della morte.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.