Musicblitz: musica gratis su internet, a pagamento in TV

Una serie di accordi di licenza siglati nei giorni scorsi con multinazionali come Disney, Fox, MTV Networks, NBC, USA Networks e Warner Bros. hanno fruttato alla internet company MusicBitz una cifra vicina ai 300.000 dollari, oltre 600 milioni di lire. La società statunitense, nata nel gennaio scorso, diffonde gratuitamente attraverso il suo sito web musiche realizzate in esclusiva da artisti come Aimee Mann, Coolio, Elastica, Mudhoney e Motorhead per poi piazzarle in compilation, programmi televisivi, colonne sonore cinematografiche e spot pubblicitari. Il gruppo gestisce inoltre una propria etichetta discografica che annovera in catalogo gruppi come i Presidents Of The United States of America. Brani di questi ultimi sono stati licenziati da MusicBlitz a Touchstone/Disney e USA Networks per due nuovi programmi TV, mentre altre società si sono rivolte alle musiche di band meno note come Quickie, Spacetime Continuum e Downset. Una notizia confortante, per chi deve pensare a sopravvivere nel nuovo scenario delle megafusioni multimiliardarie: le major del cinema e della TV hanno fame di musica indipendente.
    Una serie di accordi di licenza siglati nei giorni scorsi con multinazionali come Disney, Fox, MTV Networks, NBC, USA Networks e Warner Bros. hanno fruttato alla internet company MusicBitz una cifra vicina ai 300.000 dollari, oltre 600 milioni di lire. La società statunitense, nata nel gennaio scorso, diffonde gratuitamente attraverso il suo sito web musiche realizzate in esclusiva da artisti come Aimee Mann, Coolio, Elastica, Mudhoney e Motorhead per poi piazzarle in compilation, programmi televisivi, colonne sonore cinematografiche e spot pubblicitari. Il gruppo gestisce inoltre una propria etichetta discografica che annovera in catalogo gruppi come i Presidents Of The United States of America. Brani di questi ultimi sono stati licenziati da MusicBlitz a Touchstone/Disney e USA Networks per due nuovi programmi TV, mentre altre società si sono rivolte alle musiche di band meno note come Quickie, Spacetime Continuum e Downset. Una notizia confortante, per chi deve pensare a sopravvivere nel nuovo scenario delle megafusioni multimiliardarie: le major del cinema e della TV hanno fame di musica indipendente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.