Motown contro Motown

Il gruppo PolyGram, attuale proprietario della storica etichetta della black music, la Motown, ha intentato causa contro un piccolo distributore di bibite che ha avuto l'ardire (o l'incoscienza) di battezzarsi a sua volta Motown Beverage.
Questo gruppo, specializzato in soft drink, è sul mercato dal 1986. Attualmente sono in attività negli Stati Uniti circa 250 aziende che hanno lo stesso nome della casa discografica.
La Motown Records nacque negli anni Venti, a Detroit, città da cui derivò il proprio nome fondendo le parole "Motor" e "Town", essendo già ai tempi Detroit la capitale dell'industria automoblistica americana.
Per la Motown Beverage, comunque, i problemi sono cominciati solo nel 1995, quando il gruppo a cui appartiene la Motown Records aprì una catena di locali (i Motown Cafe) e si trovò ad avere che fare con i drink dal nome ‘incriminato’.
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.