La sfida di un dj americano: 64 ore di diretta online

Appena omologato ufficialmente dal Guinness Book of World Records, il primato di un dj ucraino che è rimasto in diretta online per 63 ore e 31 minuti consecutivi viene subito sfidato dall’americano Prentice “Madawg” Murphy. Il tentativo di fissare il nuovo record avrà luogo durante il CMJ's, evento musicale in programma nel fine settimana a San Francisco, con inizio all’una del pomeriggio (ora locale) di venerdì 15 settembre: il dj americano vuole prolungare il “webcasting” per 64 ore, durante le quali utilizzerà un software che consente di mixare i pezzi, aggiungervi il parlato e trasmettere il tutto in tempo reale sul web. Ferree le regole a cui Murphy dovrà attenersi affinché la sua prestazione venga omologata: il dj avrà diritto a una pausa di 15 minuti ogni otto ore di trasmissione e potrà recarsi al bagno, ma senza smettere di parlare.
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.