Metallica e Dr. Dre fanno appello alle università americane: 'Bandite Napster'

Metallica e Dr. Dre fanno appello alle università americane: 'Bandite Napster'
La guerra a Napster si trasferisce (momentaneamente) dalle aule dei tribunali a quelle universitarie: Dr. Dre e Metallica, nemici giurati della società californiana che promuove lo scambio non autorizzato di file musicali su internet, hanno chiesto alle maggiori università americane di impedire ai loro studenti di collegarsi al sito di Napster, incaricando i propri legali di indirizzare una richiesta formale ai rettori degli istituti in questione.
“Credo che al di là di ogni minaccia di azione legale da parte degli artisti e degli altri detentori dei diritti – spiega l’avvocato Howard E. King in una lettera indirizzata all’università di Harvard, Massachusetts, e di cui il quotidiano Boston Herald ha riportato alcuni stralci – non vi sfugga l’ironia di incoraggiare i vostri studenti allo studio delle arti mentre gli viene permesso di incorrere in comportamenti che, se non controllati, impediranno a loro stessi di ricavare, in futuro, un qualche guadagno dai loro sforzi creativi". Nessuna risposta ufficiale è arrivata finora dagli istituti universitari destinatari della lettera: una portavoce dell’università di Harvard, intervistata dal quotidiano, ha detto tuttavia di ritenere improbabile che l’istituto prenda provvedimenti, a meno che lo scambio di file musicali in rete sia dichiarato illegale per legge.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.