Twitter compie 5 anni: i consigli agli artisti di Ted Leo (Pharmacists)

Sono passati ormai 5 anni dalla nascita di Twitter, social network gratuito che conta ormai 200 milioni di iscritti nel mondo: grazie all'immediatezza del sistema di micro-blogging - possibilità di pubblicare in Rete contenuti da massimo 140 caratteri - gli utenti che fanno uso di questo sistema di comunicazione aumentano ogni settimana.

Oltre ad avere una funzione informativa la piattaforma, nata nel marzo del 2006, è un efficace metodo per farsi conoscere ed avere un riscontro diretto ed immediato da parte dei propri sostenitori. Ecco perchè molti artisti utilizzano Twitter (parola inglese che letteramente significa "cinguettante") come strumento per diffondere notizie sul proprio conto. Il veterano del punk .Ted Leo (twitter.com/tedleo), artista iscritto con circa 20.000 follower (utenti che scelgono di seguire le sue pubblicazioni), è stato recentemente insignito di un riconoscimento dalla "Real Time Academy of Short Form Arts & Sciences" dedicato a chi sfrutta al meglio le potenzialità del servizio offerto. L'artista, che nel 2010 era stato segnalato da Pitchfork.com come uno tra i 40 artisti da "seguire" insieme, tra gli altri, a M.I.A. e 50 Cent, confessa di non essere stato convinto fin dall'inizio della possibile utilità del social network ma di aver in seguito cambiato idea. Ora il musicista offre consigli ai suoi colleghi su come comportarsi: "Rispondete regolarmente ai fan che lanciano sfide per voi stimolanti, ripubblicate i link interessanti che vi capita di trovare, non scrivete solo dei vostri prossimi concerti o album, non vantatevi dei vostri successi e siate autentici parlando della vostra vita", questi i punti principali di cui ogni artista dovrebbe tener conto quando si approccia al mondo virtuale secondo l'ex leader dei Pharmacists. Tra le star che totalizzano il maggior numero di "seguaci" troviamo al primo posto la cantante italo-americana Lady Gaga (con 9 milioni di follower totalizzati a partire dal 2008), seguita dal 17enne canadese Justin Bieber a quota 8,4 milioni e da Britney Spears con 7,3 milioni. Tra le dichiarazioni rilasciate dagli artisti in merito alla diffusione del social network, spicca il recente annuncio dell'ex-Oasis Liam Gallagher, che ha definito Twitter "una schifezza" da utilizzare solo per rettificare notizie false sul proprio conto anche se in verità il cantante di Manchester, contraddicendosi, utilizza la Rete anche per promuovere la su nuova linea di abbigliamento.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.