'Rumore nel silenzio': a Cernobbio il concerto-protesta che non si sente

Nell’immaginario collettivo la parola “concerto” evoca sensazioni forti, vibrazioni assordanti e momenti di grande coinvolgimento collettivo. Prendete tutto ciò e mettetelo da parte. A Cernobbio (Como) il 14 settembre tutte queste regole saranno sovvertite dallo spettacolo “Il rumore del silenzio” degli UB Major. Il gruppo pop-jazz-fusion che nel ’98 ha aperto il concerto di Claudio Baglioni all’Olimpico di Roma ha accolto entusiasta l’iniziativa organizzata da Ottonote.
Il concerto si svolgerà all’aperto, ma nessuno tranne i presenti potrà percepire una sola nota. I membri della band saranno isolati ciascuno in una gabbia acustica e potranno sentirsi tra loro soltanto in spia. Per potere seguire il concerto il pubblico astante (sono state invitate 200 persone) sarà dotato di cuffie a infrarossi collegate direttamente all’impianto.
Agli ignari passanti potrà sembrare di assistere ad uno spettacolo un po’ fuori dagli schemi (e non avranno tutti i torti), ma dietro all’iniziativa c’è un ideale ben chiaro. In Italia sono troppo pochi i posti in cui potere fare musica all’aperto. Proprio a Cernobbio gli abitanti infastiditi dal baccano fecero interrompere i concerti dei Cure e di Morandi. Lo slogan della manifestazione è quindi una domanda: il futuro della musica per chi vuole suonare in spazi aperti sarà forse il silenzio? Bisogna adottare nuove tecniche che, per quanto fantasiose ed interessanti, sembrano garantire tutti, tranne la musica e la magia che sprigiona?
Maggiori informazioni si possono trovare sul sito www.ilrumoredelsilenzio.com.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.