Da ottobre nuove regole per il 'bollino rosso' sui dischi americani

Anche i rivenditori americani online saranno invitati d’ora in poi a evidenziare sui loro siti i Cd che contengono materiale potenzialmente “esplicito” o offensivo con apposite etichette di avvertimento, analogamente a quanto avviene con i dischi distribuiti presso i punti vendita tradizionali. Lo ha deciso la RIAA, l’associazione dell’industria discografica statunitense, in considerazione dell’incidenza sempre maggiore che le vendite di musica attraverso internet sono destinate ad assumere nel prossimo futuro. Le nuove linee guida dettate dall’associazione per il cosiddetto “parental advisory” (lo sticker che avverte i genitori del contenuto potenzialmente osceno o diseducativo dei dischi) entreranno in vigore dal 1° ottobre prossimo e prevedono anche l’introduzione di nuovi criteri standard a cui tanto i discografici che gli artisti dovranno attenersi per decidere se etichettare o no le loro opere nonché le regole da seguire per utilizzare l’apposito logo nel corso di campagne marketing e pubblicitarie.
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.