Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Italia / 16/03/2011

Fratelli Calafuria: esce ad aprile il nuovo album 'Musica rovinata'

Fratelli Calafuria: esce ad aprile il nuovo album 'Musica rovinata'

Anticipato dall'Ep "Altafedeltàpaura" pubblicato nel 2010, i Fratelli Calafuria tornano sulla scena con un nuovo album di inediti dal titolo "Musica rovinata" in uscita il prossimo 5 aprile per la Massive Arts Records. Il disco vede la partecipazione di alcuni artisti del panorama musicale italiano: "Anche se 'Musica rovinata' risulterà più 'chitarristico' e 'pop' dell'Ep che l'ha preceduto, la stesura di quasi tutti i brani è stata lavorata a strati, in maniera collagistica, per usare dei termini un po' così", ha spiegato la band, "Abbiamo chiamato Moreno Ussi de Lacrisi che ha suonato la batteria in sei brani, in altri tre i tamburi sono a causa di Giulio Ragno Favero durante le feste natalizie. Nel brano 'Tropicale' scrive canta e brilla Jacopo Dargen D'Amico. Il resto l'abbiamo fatto tutto io e Paco. i testi sono pieni di citazioni, alcune riverenti altre meno, parlano come al solito di quello che volete voi. Vi basti una manciata di riferimenti in ordine alfabetico: amore, cassette, cose complicate, disordine, disastri, giallo, luoghi comuni, milano, radio fm. La registrazione", hanno detto i Fretelli Calafuria, "è stata fatta al Massive Arts di Milano a cura di Jack Garufi e Bicio Grenghi. Il mix l'ha fatto sempre Jack col banco analogico ssl, mentre Ivo Grasso si occupava della produzione e del management. Altre registrazioni son state fatte su delle cassette, quando eravamo piccoli, ed altre ancora le ha fatte il mio lettore MP3 in giro per il mondo. Infine Alberto Cutolo e Adel Al Kassem hanno riversato il tutto su nastro da 1/4 di pollice ed eseguito le operazioni di mastering".




 

"'Musica rovinata'", continua la band, "all'inizio voleva essere del pop fatto sbagliato, con gli avanzi e le cose che non si dovrebbero usare per farlo, guardato da un'angolazione da dove non si dovrebbe guardare. Allora ci siamo appassionati alle cose sbagliate e brutte, le inquadrature sbagliate, i cd incantati, i dischi rotti, le chitarre rotte e i denti rotti. Abbiamo fatto un bel po’ d'esercizio e poi abbiamo scritto le canzoni, che alla fine non sono mica venute fuori come ci aspettavamo. Poi ci si  ritorto tutto contro e abbiamo iniziato a guardare i dettagli come maniaci, a sistemare e pasticciare di qua e di là una cosa che era già perfetta e quindi l'abbiamo rovinata per davvero".
Nel disco sono presenti dieci brani tra i quali "Ilfattodeicdincantati" già presente sull’Ep precedente: "L'abbiamo leggermente rivisitato per fargli trovare nuova vita all’interno del contesto più ampio dell’album. C'è anche una traccia nascosta che fa un sacco anni Novanta".

 

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi